Il verde dentro, fuori, ovunque

greenbox1

15 Giugno 2018

Questo weekend appena trascorso ha visto svolgersi Open House Torino, una manifestazione che mi ha dato diversi spunti di riflessione. Ad esempio, il rapporto che esiste tra il verde e l’abitazione, tra il dentro e il fuori, e il dove stia l’uno e dove stia l’altro è stato il punto d’osservazione che mi ha accompagnato per tutta la manifestazione.

Ho visto il bosco far spazio all’abitazione, visitando 25 Verde, quasi come fosse una gentile concessione della natura all’uomo, uomo che si adatta e mette radici tra le innumerevoli piante presenti. E’ il verde che dall’interno esce verso l’esterno, abbraccia, nasconde e protegge chi lo abita.

Oppure, nel progetto Save the Garden, a cui partecipo insieme ad uno studio di architettura, e presentato a Casa Madama, il balcone dimenticato diventa un nuovo spazio verde da vivere, in un dialogo costante con l’interno dato dalla condivisione di colori e materiali.

A Number 6, definita la casa più bella del mondo, il verde l’ho trovato in alto, verso il cielo, in giardini pensili simili a torrette d’osservazione, raccolti luoghi di relax da conquistare.

La conquista del cielo da parte del giardino l’ho ritrovata anche all’ex fabbrica Tobler, convertita ad uso residenziale, dove sul tetto di uno degli appartamenti all’ultimo piano ho potuto sdraiarmi su un prato incolto formato da camomilla, tarassaco ed altre erbacee spontanee, che mi sembrava di essere in piena campagna. Qui il verde sta sopra, lo si raggiunge tramite scalette a chiocciola, e ricopre e protegge come un cappello chi ci abita al di sotto.

Si può poi ovviare alla mancanza di un terrazzo, irrorando di luce naturale l’ambiente con grandi vetrate, come hanno fatto a Casa Farini, ad esempio. La sensazione di stare all’esterno è totale e non fa sentir la mancanza di un fuori. Il verde è rappresentato da una coltivazione idroponica di lattughe, insalatine e basilico, protagoniste in primo piano, lungo la grande vetrata con vista. E poi ancora, un esempio di verde ovunque a Casa Brescia, dove almeno 40 varietà di piante non comuni e ricercate sono libere di stare dappertutto, e un un vecchio lavandino in ceramica sul balcone le cura e le ristora.

Tante situazioni di verde che, in relazione alla casa e all’abitare, hanno un senso, una connotazione precisa, una propria identità.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...