Chi sono

 

CHI SONO, ANZI COSA FACCIO

 

“Sono cresciuto nel mondo del verde, con mio padre floricoltore che mi insegnava a distinguere le piante e a chiamarle per nome, e mi incalzava dicendo ‘guarda meglio’. Da allora non ho mai smesso di osservare e di usare le mani per dare forma alle mie intuizioni, con passione, cura e rispetto”

Mi chiamo David Zonta e sono un Floral & Garden Designer, o sono “solo un vecchio fiorista”, come direbbe la Cariatide nella serie TV ormai lontana del gruppo T.N.T., non importa. Ciò che importa è che, a furia di guardare meglio, mi sono talmente appassionato che ho cominciato a sentire la necessità di esplorare con più consapevolezza ciò che i fiori e la natura mi mettevano a disposizione, per trovare il mio modo di restituire un po’ di tutta quella bellezza che avevo ricevuto in dono. E così nel 2000 mi sono avvicinato all’arte floreale, passando di corso in corso, fino a conseguire prima il Diploma di Fiorista Europeo e  in seguito il Diploma di Floral Designer.

Ho imparato tanto, ho incontrato dei bravi maestri, ho realizzato lavori di cui sono orgoglioso e altri che sono comunque serviti. E ho visto tante persone appassionarsi, o anche stupirsi, come è successo a me tanti anni fa. E poi ho trovato il mio modo di fare questo lavoro, con le mani sporche di terra e gli occhi che guardano sempre più in alto, sempre più in là, a cercare spazi e stimoli, in un dialogo aperto in cui quello che so e metto a disposizione si trasforma nell’incontro e si fa strumento per lo sguardo altrui.

E’ così che mi occupo di terrazzi, di giardini, di interni, spazi privati e pubblici, e delle persone che ci vivono. E’ così che ogni settimana la mia esperienza diventa racconto sulle pagine torinesi del quotidiano La Stampa con la rubrica ‘Stropicciato come un papavero’.

 

Peonie1
Ph. Romina Rezza