Categorie
La Stampa Torino, rubrica

Il mio amico Wilson

David Zonta, Torino

In questi lunghi giorni tanti di noi, per difendersi dalla mancanza di socialità e dall’isolamento, si sono prodigati in curiosi incontri alternativi, per potersi sentire in contatto con il resto del mondo, o anche solo con il vicino dirimpettaio di balcone.

Categorie
La Stampa Torino, rubrica

Fiorire in quarantena

Foto di Daria Shevtsova

David Zonta – Torino

Da una settimana la nostra quotidianità è stata sconvolta da tutta una serie di misure di prevenzione rivolte al contenimento del Coronavirus, riassumibili in tre parole: stai a casa.
E siccome in casa ci dobbiamo stare, tanto vale provare a renderlo interessante, questo tempo, e provare a trasformarlo in qualcosa di utile e che ci può fare bene. In poche parole, il mio, è un consiglio per tentare di trasformare il vincolo in opportunità. Come? Con le piante, ad esempio.
“Stai a casa e prenditi cura delle piante” è stata la scintilla che ha acceso nella mia mente questa iniziativa che ho voluto chiamare “Fiorire in quarantena”. Più che uno slogan, un invito ad entrare in contatto con il mondo del verde che ci sta attorno, del quale, troppo spesso, ci dimentichiamo.