Land Art Lab

Che cos’è

Land Art Lab è un progetto nato dall’incontro tra una psicologa e un floral designer, con l’obiettivo di proporre laboratori in cui l’arte è uno strumento per avviare processi creativi e costruire mondi possibili.

L’interesse per i processi creativi, intesi sia come percorsi artistici sia come percorsi verso il benessere, ha spinto Elena Patris e David Zonta a dare una loro personale forma alla Land Art che, per entrambi, è uno strumento per accompagnare le persone a esplorare modi alternativi di relazionarsi con sé stessi e con l’ambiente circostante, e per avviare quel processo creativo che apre, anche nel confronto con il gruppo, nuove prospettive.

Creano così LAND ART LAB, un contenitore nel quale propongono workshop e seminari residenziali accomunati dalle seguenti linee guida:

Monti e casette

Le nostre linee guida

  • Ogni persona ha le risorse necessarie per creare qualcosa di nuovo.
  • Il mondo che conosciamo dipende dal modo in cui lo conosciamo, dalle mappe che sperimentiamo e creiamo per orientarci.
  • La mappa non è il territorio, ma una possibile lettura dello stesso, una scelta.
  • Avviare il processo creativo permette di entrare in contatto con i nostri punti di vista e di ampliarli attraverso la costruzione di nuovi significati.
  • Guardare il mondo in modo diverso significa cambiarlo.
  • La condivisione in un gruppo innesca connessioni e permette l’apertura a nuove prospettive.
  • Ciascuno è esperto della propria storia e della propria creazione, nella sospensione di giudizi e interpretazioni.
  • Si crea con quello che si ha a disposizione e ogni vincolo può essere un’opportunità.
  • L’ambiente non è uno sfondo cui il vivente si adatta, ma è parte integrante del processo co-evolutivo, così come il fiume modella le sponde e le sponde guidano il fiume (Gregory Bateson).